Finlandia / la severa Helsinki

Severa, razionalmente lineare, fredda e atmosfericamente perturbata, ciclabile, costosa e ventosa.

Helsinki è relativamente ospitale, anche se conserva un proprio fascino austero, protestante, ordinato.

Il mare è il protagonista della sua vita, anche se non ha un porto particolarmente affascinante. Ma da esso, tra scogli e barche private, si raggiungono attraverso il Baltico, l’Europa e le altre città scandinave.

Piccole case su scogli abbandonati, velieri tra i frequenti arcobaleni, odori di pesce fritto sulle banchine davanti al municipio e alla chiesa ortodossa, creano un’atmosfera unica.

Poco più in là inizia la città borghese dei caffè e dei viali alberati, degli uffici e dei pendolari, dei tram che sferragliano su blocchi di porfido ordinati. La luce è continuamente cangiante d’estate, mentre d’inverno è monotona e rarefatta.

VUOI ACQUISTARE IL VOLUME (ebook o cartaceo)

clicca sull’immagine

baltics-dorian-cara