Lettonia / porti e liberty

I più bei palazzi conservano volti squadrati e severi, contornati da motivi floreali su fondo bianco o pastello.

Strade medievali silenziose nel centro e scorci liberty dell’immediata cerchia urbana fuori da esso. Donne bellissime e monumenti che ricordano le antiche dominazioni sovietiche.

Il fiume Daugava, antico porto e porta d’ingresso dell’URSS, incornicia uno skyline spigoloso, fatto di campanili e tetti.

Nuove architetture relegate al di là del fiume nell’auspicio di future estensioni anche economiche. Parchi vivaci, così come la vita notturna. Questa è Riga, punto di riferimento della nazione lettone, fiera testimone della sua storia.

Il castello di Bauska, il Museo Etnografico, la magnifica residenza barocca di Rundale, Sigulda e lo spettacolare castello di Turaida ricordano un grande passato, fatto di signori potenti, raffinati stili di vita, lotte per una terra sempre verde, dai boschi infiniti.

VUOI ACQUISTARE IL VOLUME (ebook o cartaceo)

clicca sull’immagine

baltics-dorian-cara